giovedì 1 aprile 2010

Il Canto della Terra

















Cerca la Terra, là do
ve essa è integra;
semina quando la Luna è propizia;

dissetati di quell’Acqua che il cielo ti dona;

accogli l’energia del Sole

e quella della Notte e le sue Stelle;

trai nutrimento così dalla Luce

come dalla Tenebra;

ascolta il Vento quando ti parla,

abbraccia l’Ape e la Farfalla;

danza al Ritmo delle stagioni

nel girotondo infinito della Vita;

e così, semplicemente...

il Germoglio custodito dalla dura scorza

si desterà in Te per compiere il suo destino,

nell’incanto dell’effimero Fiore

e dell’eterna sua Essenza.





















Oggi faccio la "furbetta" e vi ripropongo una mia piccola poesiola che avevo già pubblicato nel primissimo post di questo blog... era settembre e sinceramente allora era un po' fuori stagione, ora invece mi sembra molto più in sintonia con il tempo e così eccovela di nuovo insieme ai miei Auguri per una Serena e Gioiosa Pasqua
a tutti quanti!

Nelle immagini la magnifica e abbondante fioritura delle Echinopsis del mio giardino. Un cactus piuttosto insignificante che però produce grandi e profumatissimi fiori che vivono un solo giorno: fioriscono al tramonto e appassiscono allo spuntar del sole...
Io li adoro!

1 commento:

  1. hai mai pensato di chiamarlo "il c'Anto della Terra"? :)))

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails