lunedì 7 giugno 2010

Un anno vissuto creativamente!

Gli incontri settimanali di pittura creativa si sono conclusi da poco e solo ora, raggruppando le foto per il CD ricordo, mi rendo conto del lavoro fatto. Da settembre a fine maggio abbiamo vissuto un percorso artistico straordinario dove l'espressività non ha confini, dove ogni incontro è una sorpresa, un'avventura emozionante nei luoghi inesplorati dell'anima alla scoperta delle illimitate potenzialità creative che ognuno di noi possiede.

Abbiamo creato con un'incredibile varietà di materiali: colori a olio, acrilici, acquarelli, pastelli, gessetti, tempere, cere, inchiostri, matite, pennarelli, argilla...
Abbiamo sperimentato l'encausto, il batik, il collage, i mandala... e ancora la pittura golosa dove il colore, miscelato a una tiepida gelatina di riso, ha l'aspetto di un budino e ti invita a giocare; la pittura alchemica e le sue infinite metamorfosi che ti fanno comprendere quanto il colore sia un elemento vitale, la pittura magica dove la creazione avviene di nascosto dagli occhi e scopri solo alla fine e con grande meraviglia il tuo capolavoro; la pittura rituale per ricordarci che l'arte è sacra; la pittura sensoriale per percepire, toccare, annusare, ascoltare, assaporare il colore in un risveglio dei sensi che ci coinvolge totalmente...




Abbiamo dipinto con ogni mezzo, dai più convenzionali pennelli, spatole, rulli, straccetti... ai più fantasiosi: biglie, ferri da stiro, centrifughe per insalata, chiodi, spruzzini, spazzolini...
Naturalmente lo strumento per eccellenza sono state le nostre mani! Mani che hanno una loro atavica saggezza e se le lasci fare sembrano quasi dipingere da sole, sanno cosa fare, sanno come muoversi, sanno che colore usare... mani che danzano sulla tela al ritmo dei colori e del nostro cuore... mani che creano!


E ora non mi resta che darvi appuntamento alla prossima avventura!

2 commenti:

  1. I colori ,ciò che spieghi mi fà entrare in un giardino di luci colorate, e tanta voglia di creare.......l'encausto non l'ho mai provato, è vero che si possono usare dei normali colori a cera?...poi, come dargli calore su carta, oppure su tela?....mi piacerebbe provare.....grazie un colorato abbraccio Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Daniela che bello rincontrarti! Come va il tuo risveglio creativo? Mi piacerebbe vedere i tuoi dipinti e tuffarmi nei tuoi colori...
      l'encausto è una delle tecniche più affascinanti, si fa con normalissimi colori a cera, ma occore una carta speciale. per sciogliere le cere si usano degli strumenti detti cauteri, ma si riesce a fare anche con dei comuni ferri da stiro (senza i fori per il vapore).
      Di dove sei? se abiti nelle vicinanze di Rimini potresti venire a sperimentare la tecnica nel mio laboratorio. un caro saluto, un abbraccio colorato e grazie di cuore per i commenti.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails