martedì 21 dicembre 2010

Ogni mattina apro gli occhi su un nuovo giorno...

Ogni mattina apro gli occhi su un nuovo giorno...

Bello come una giostra,
come le "O" che mi ha insegnato la maestra;

Divertente come un girotondo,
come l'abbraccio al Sole che fa il Mondo;

Tondo come la passeggiata di una lancetta,
come un giro in piazza con la bicicletta;

Perfetto come i fiori e i frutti,
come la Luna, gli astri e i pianeti tutti;

Accogliente e sicuro come un nido,
grande come la mia bocca quando mi meraviglio e grido;

D'oro come la promessa racchiusa in un anello,
come il timone che guida il vascello;

Rotondo come Giotto l'ha disegnato,
come la torta che la mamma ha sfornato;

Lucente come la stella che indica la via,
buono come l'aria di casa mia.

Rotola il sasso levigato dal mare
sull'anno vecchio che sta per finire;
e quello nuovo già pronto a sbocciare
come un mandala lo puoi colorare.

E per chiudere la filastrocca
un desiderio mi sorge in bocca.
Il mio pensiero va agli amici,
alle persone care, alle mie radici;

a tutti quelli che nel mio cuore hanno un posto speciale
Auguro tanto Amore e un Magico Natale!

mercoledì 15 dicembre 2010

L'Albero di Natale... un gioco da bambini!

 Tra tutte le tradizioni natalizie, quella che mi piace di più è addobbare l'Albero. Io adoro gli alberi e a casa mia non può certo mancare quello di Natale, ma neanche quello di Pasqua o quello autunnale... per non parlare poi dell'estate...

Penserete che sono un po' in ritardo per pubblicare un post sull'addobbo dell'albero il 15 di dicembre... e in effetti avete ragione, ma il nostro è un albero speciale. Come vuole la tradizione lo facciamo l'8 di dicembre, poi inizia il bello... una continua metamorfosi di forme e colori che dura fino a dopo l'epifania, quando lo smontiamo definitivamente per riporlo in soffitta. Direi che il nostro è un Albero trasformista e i bimbi si divertono ad attaccare e, ovviamente anche a staccare, di tutto: giocattoli, disegni, portachiavi, libri, macchinine, orsacchiotti, fotografie, vestiti delle bambole, calze (rigorosamente usate), carta igenica (rigorosamente pulita)... L'Albero è il fulcro della casa e li intorno c'è sempre un gran fervore e... se smarrisci qualcosa, sei certo di ritrovarlo quasi per magia sull'Albero!

Ecco un piccolo tutorial fotografico degli Angioletti che io e Margherita abbiamo fatto ed appeso all'Albero questa settimana... giusto il tempo di fotografarli ed erano già volati via... oggi, mentre facevo colazione, ho notato che sui rami erano comparsi dinosauri (la passione del momento di Lorenzo) e i ritagli di lana dei mandala che ho tessuto ieri...
 Occorrente: rotoli di cartone, cartoncino bianco, tempera bianca, lana bianca,
colori, forbici, cucitrice, pennello, colla a caldo.
 Ed ecco il risultato!

lunedì 13 dicembre 2010

Celebrare la Luce


Conosciuti col nome di “Ojos de Dios”, questi mandala tessuti su bastoncini, sono oggetti magici rituali utilizzati in Messico e Sud America. Per il popolo Huichol rappresentano la capacità di vedere e capire ciò che è sconosciuto e inconoscibile.
Un’antica tradizione indiana vuole che, quando nasce un bambino, il padre inizi la costruzione di un "Ojo de Dios" e aggiunga un giro di un altro colore ad ogni anno del bambino, fino all'età di cinque anni. In altre culture gli “Ojo de Dios” vengono appesi sul tetto delle case per tenere lontani gli spiriti maligni; altri popoli li costruiscono  mettendoci un intento e li appendono a un albero per propiziare l’avverarsi della preghiera. Per lo stesso motivo i mandala possono venire bruciati o seppelliti nella terra.


Mi colpisce in modo particolare, oltre alla bellezza dei mandala, la tradizione legata alla nascita e il fatto di appendere gli Ojo de Dios agli alberi... così mi è venuta l’ispirazione e ho deciso di creare tanti Ojo de Dios per l’Albero di Natale.
Nel giorno di Santa Lucia, mentre si avvicina la notte più lunga dell’anno... il nostro piccolo rito casalingo di addobbare l’Albero, si accende di stelle e soli per celebrare la Luce... e la preghiera intessuta nei miei Mandala la dedico a tutti i bimbi di oggi, di ieri, di domani... soprattutto al bambino che ognuno di noi racchiude nel proprio cuore, al bambino che siamo dentro, quella preziosa parte di noi capace ancora di meravigliarsi, di gioire, di giocare, di ridere, di creare, di vivere!


per saperne di più sui Mandala "Ojo de Dios":
www.ojos-de-dios.com
http://mandalastrip.blogspot.com

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails