mercoledì 20 febbraio 2013

Ogni seme giace addormentato nel ventre della terra

L'ultimo post di questo blog è datato 12 settembre 2012. Da allora, a parte qualche foto che pigramente pubblico su facebook, più niente. Silenzio assoluto! Non sono sparita... sono ancora in letargo. Ogni tanto mi viene l'ispirazione per un nuovo articolo, ma poi mi manca lo slancio a realizzarlo e mi limito a prendere appunti nel quaderno delle idee in gestazione.
I mesi autunnali sono stati intensi e pieni di attività. Proprio come gli animali del bosco, affacendati a raccogliere scorte di cibo, anche l'atelier era in gran fermento per i corsi da avviare e nuove proposte da comunicare... Ma poi piano piano, quasi senza che me ne accorgessi, i ritmi hanno iniziato a rallentare fino a raggiungere l'andamento minimo. In quel momento diventa importante risparmiare energie e utilizzarle solo per le cose indispensabili, tutto ciò che non serve si lascia andare, quello che non si riesce a fare si mette in standby.
Gli animali sono andati in letargo e io pure sonnecchio il più possibile.
Questo è il tempo lento. Un tempo fatto di rigenerante riposo, di desiderato silenzio, di coccole e ascolto. Questo è il tempo prezioso. Ogni seme giace addormentato nel ventre della terra. Ogni nuovo progetto prende vita e lentamente cresce dentro al misterioso buio della nostra anima. Occorre solo stare in fiduciosa attesa...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails